Il senso del Natale

Tra pochi giorni sarà Natale. Da anni ormai non riesco a percepirne l’atmosfera. E mi chiedo insistentemente se l’ho mai percepita… 
Andando indietro nel tempo mi rivedo bambina impaziente di andare in montagna con papà, il giorno dopo una pioggia abbondante, a raccogliere il muschio per costruire il presepe. E’ uno dei ricordi più eccitanti che ho della mia infanzia. Allestivo un presepe che di anno in anno diventava più grande e si arricchiva di personaggi e ambientazioni: il fiume di carta stagnola contornato di sassolini bianchi, il ponticello di cartone che serviva per attraversarlo, il sentiero tracciato con la sabbia, il pozzo e la stalla che io stessa avevo realizzato con il das, il laghetto nel quale stagnava acqua, il bosco di rametti di abeti sempre più fitto… I vari personaggi poi non erano statici, ma interagivano tra di loro e io inventavo fantastiche storie: la ragazza che mungeva la capretta era innamorata del pastore, la bambina alla fontana figlia del pescatore, i re Magi partendo dalla cima della montagna più alta si andavano avvicinando giorno dopo giorno guidati dalla stella che brillava sulla grotta… E a mezzanotte del 24 deponevo Gesù bambino nella mangiatoia.
Ieri ho addobbato la casa, fatto l’albero e allestito il presepe, un presepe che di anno in anno diventa sempre più piccolo, nello sforzo di mantenere vive le tradizioni, nella speranza di riuscire a percepire nuovamente la magica atmosfera del Natale.
Se vado indietro negli anni, non ricordo un Natale veramente felice. Sarà che proprio durante i periodi di festa, che dovrebbero essere per definizione i più sereni, avvertiamo con più prepotenza i nostri problemi, le nostre malinconie, i nostri disagi. Sarà che siamo sempre insoddisfatti e non riusciamo a godere di quello che abbiamo… 
Sarà che abbiamo perso il senso del Natale.

presepio.jpg

Annunci

11 Responses to Il senso del Natale

  1. Lorenzo ha detto:

    Anche io da piccolo facevo con mio padre e mia madre il presepe. Era uno dei momenti più belli ed eccitanti. Lo ricordo anche io con grande affetto. Ma queste cose, purtroppo, passano in fretta. Si diventa grandi, ed il Natale cambia.

  2. BOBBY ha detto:

    Il Natale non cambia… Cambiamo noi, perché, come dici tu, non ci basta più nulla di quel meraviglioso universo che per noi ogni anno rinasce e si rigenera. Ci manca il senso, il buon senso, ci manca il sentimento, quel respiro cosmico che ci portiamo dentro, che ci ha generati, ma che abbiamo chiuso nelle plastiche della ragione, nell’ordine disordinato impostoci da questa vuota civiltà, priva di slanci verso l’eternità, sitibonda ma ormai stanca di ritornare alla Fonte… all’Amore, all’AMORE… che sta a portata di mano, dietro, davanti, dentro… ma chi lo vede, chi lo vuole più, chi ha più voglia e coraggio di afferrarlo e sostenerlo… Qualcuno ancora? Il fiume scorre fresco, puro, inarrestabile, ma nessuno vuole bagnarsi, dissetarsi, rinascere nell’Amore… Eppure il dolcissimo Bambino riderà ancora una volta al calore di una Madre!

  3. principasticcio ha detto:

    @Lorenzo:hai provato le mie stesse sensazioni e condividiamo ricordi simili, quindi puoi capirmi. Grazie!

    @Bobby: bel commento, l’ho letto con grande piacere… finalmente! Ma non dovevi correggere i compiti? 😛

  4. giovanniportin ha detto:

    Come già ti ho risposto nel commento, il natale quando non si sente, si deve aspettare, non bisogna continuare a sforzarsi per cercare di sentirlo. Sono sforzi inutili. Aspetta il prossimo natale 😀

  5. melania07 ha detto:

    Sì, mi hai fatto tornare indietro negli anni. A quando ero piccola e vivevo il Natale in modo differente.
    Tu andavi in montagna a cercare il muschio, io nella pineta vicino al mare.
    Ma tutto il resto è molto simile.
    Ma da due anni ho rinunciato a qualsiasi tipo di addobbo natalizio.
    Non ho più voglia di fare finta.
    A presto
    Melania

  6. principasticcio ha detto:

    @Giovanni: Non penso che sia necessario aspettare il prossimo Natale. Forse superati alcuni dissidi interiori riusciremo a godere anche di questo Natale, se non appieno almeno in parte 😉 Oggi sono più ottimista 🙂

    @Melania: Sono bei ricordi: custodiamoli gelosamente. Chissà che non ci aiutino a vivere meglio anche il presente.

  7. giosafat ha detto:

    Non credo che bisogna rimpiangere il passato in questo caso… forse sarebbe molto più utile prenderlo come esempio.
    I bambini sanno sempre come arrivare al nocciolo delle cose senza farsi troppi problemi. Forse provando a pensare come quando eravamo piccoli riusciremo a trovare il senso, la meraviglia del Natale.

  8. principasticcio ha detto:

    @giosafat: Sono d’accordo. I bambini vanno dritti al cuore delle cose, senza le sovrastrutture e le complicazioni, spesso inutili, di noi adulti.
    Proviamo a ritornare un po’ bambini – potrebbe essere un proposito per il nuovo anno 😉

  9. principasticcio ha detto:

    Cito da un post di Lorenzo che riesce ad esprimerne compiutamente il senso:
    “o è Natale tutti i giorni o non è Natale mai. O Gesù nasce dentro di noi ogni giorno, nell’accoglienza della sua grazia, o Gesù non nasce mai dentro di noi. E Gesù fa nuove tutte le cose, fa nuovo ogni giorno, ed ogni giorno è festa, ogni giorno è grazia, ogni giorno è Natale”.

  10. ramona ha detto:

    Il senso del Natale non è di aprire i regali, addobbare l’ albero ma è quello di far nascere Gesù sia nella nostra casa ma anche nel nostro cuore.

  11. principasticcio ha detto:

    @Ramona: Sono pienamente d’accordo con te. Gesù deve nascere innanzitutto nei nostri cuori, e deve nascere ogni giorno, non solo a Natale! E noi ci dobbiamo predisporre per accoglierlo. Ancora auguri! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: