Da infinite possibilità d’ errore

15 febbraio 2008

“da infinite possibilità d’errore
nacque un giorno così tra noi l’amore
apri la porta se lo sentirai bussare”

Un tuo bigliettino con questa frase ha aperto un universo di ricordi. Ho rivissuto istantanee di una storia, la nostra storia, nata su difficoltà contingenti, tra fantasmi del passato che premevano per ritornare reali e il dubbio, mio prepotente, di confondere la profonda e sincera amicizia che ci legava con il sentimento dell’amore. Poi ho messo da parte la razionalità e ho aperto quella porta…

Adesso posso dire che se l’amore che ci unisce è così grande forse è proprio perché è nato su una splendida amicizia. Sono nei tuoi pensieri, sono davanti ai tuoi occhi, sono tra le tue braccia, sono nel tuo cuore.

Ti amo.

Annunci

Via da questo mare – Sergio Cammariere

29 maggio 2007

E una bella ragazza poi
mi versava da bere
mentre tu così lontana, no
non c’eri più, non c’eri più
e camminando senza più guardare
ho solo voglia di andar via da questo mare.

E pensa che ti ripensa
il tempo vola
mentre gli altri mi stanno chiamando
e io non so che dire
e mi fermo indietro a ricordare
che ho voglia di andar’ via da questo mare.

E camminando senza più guardare
ho solo voglia di andar via da questo mare.

E tu adesso mi dici
che non sai più bene
cosa farai della tua vita
ma ovunque andrai
non sarà mai finita
anche se il tempo si scorderà
dei tuoi vent’anni.

Le navi del porto
sull’acqua non fanno rumore
c’è un battello che arriva
seguito da barche e gabbiani.

Se chiudo gli occhi pensando a domani
ho voglia di stringere ancora le tue mani.

E camminando senza più guardare
ho solo voglia di andar via da questo mare.

viadaquestomare.jpg