Le porte del cuore

25 marzo 2010

Rinserro le porte del cuore
a doppia mandata di chiave.
Nessuno bussi, nessuno chieda
le ragioni. Non è più tempo
di capire giustificare accogliere.
Mi dolgo solo per il troppo amore
immeritato forse
incondizionatamente dato.

Annunci

Assaggi d’autunno

27 agosto 2008

Sole velato.
Colori opachi.
Pioggerellina lenta e triste.
Crepitio di note contrastanti.


Discorso interrotto

2 agosto 2008

Vorrei riappropriarmi di te,
gustare la tua ess
enza più intima e pura.
Bagnarmi in acque limpide e incontaminate,
immergermi nelle tue silenziose profondità,
al riparo dagli occhi indis
creti delle folla,
sorda al vocio e agli schiamazzi dei villeggianti.

Per riprendere il discorso interrotto, e mai concluso,
dovrò aspettare la fine dell’es
tate
quando il nostro rapporto tornerà esclusivo
e di fronte a te ci sarò soltanto io.
Allora assaporerò gli spruzzi e la salsedine,
passeggerò accanto a te e tu tornerai a par
larmi,
mi donerai tutto di te, senza chiedere nulla in cambio.


Luce

16 giugno 2008

La mia casa si trova
dove c’è il mio cuore
in un angolo di terra
che si protende tra alberi e mare.
Da qui tutto appare
nell’esatta dimensione
ridotto all’essenza,
luce.


Il libro della vita

13 maggio 2008

Il libro della vita
ha pagine che conosco a memoria
episodi, pensieri, la mia storia.

Il libro della vita
ha pagine che vorrei cancellare,
ricordi tristi, giorni da dimenticare.

Il libro della vita
ha pagine ancora da sfogliare
pagine nuove, pagine da gustare
fino in fondo, fino all’ultimo sorriso
che ogni giorno si accende sul mio viso.


Nenia

3 maggio 2008

Tra le tue braccia vorrei riposare
e tutti i miei affanni dimenticare.
     Dormi, amore, io cullo il tuo sonno.
     Dormi, amore, non è ancora giorno.

Un mondo silenzioso mi circonda
è buio fitto, è notte fonda.
     Dormi, amore, io cullo il tuo sonno.
     Dormi, amore, non è ancora giorno.

Lentamente trascorre il mio tempo,
una dopo l’altra passano le ore – lo sento.
     Dormi, amore, io cullo il tuo sonno.
     Dormi, amore, non è ancora giorno.

La mia veglia è scandita da un pensiero:
è amore puro per te, è amore vero.
     Dormi, amore, io cullo il tuo sonno.
     Dormi, amore. È quasi giorno!


Impotenza

16 aprile 2008

Ogni cosa come deve andare va,
a prescindere dalla nostra volontà.

È questa un’amara verità!