Pensieri natalizi

12 novembre 2008

Ebbene sì. Mi arrendo e depongo le armi. Ho ceduto anche io all’atmosfera del Natale, anzitempo.
Con i ragazzi del laboratorio teatrale sto allestendo una recita natalizia. Mi aggiro per le vetrine a cercare, anche solo con gli occhi, addobbi. E soprattutto sto preparando il mio cuore per permettere a Gesù di nascere ancora una volta, in un mondo per certi versi ostile.

Il mio cuore è piccolo per un sì grande evento.
Devo fare spazio e ordine, adornarlo e abbellirlo, predispormi con attesa fiduciosa.
Lui nascerà, ancora una volta. Lui è pronto a farlo.
Ogni anno. Ogni mese. Ogni giorno.
Ma io sono pronta ad accoglierlo? Ancora no.
Lui si è donato e si dona per amore. Io devo solo e semplicemente aprire la porta del cuore – mi dico.

Queste le mie riflessioni, se così si possono definire, quando il corpo ormai stanco cedeva al riposo della notte, ma la mente ancora vigile si aggrovigliava in pensieri ‘natalizi’.

natale_bimbi

Annunci

Benvenuti, girasolini!

7 luglio 2008

Non so se riuscirò ad esprimere a parole la gioia da me provata sabato pomeriggio, una gioia infantile e contagiosa.
Il primo luglio, un giorno significativo che vorrei rappresentasse una rinascita per la mia famiglia, avevo piantato dei semi di girasole. Fuori tempo, come ogni cosa che faccio! Pare che si piantino ad aprile, ma a me sono stati regalati a fine giugno, per cui in questo caso non è mia la responsabilità. Mi è stato raccomandato di irrigarli abbondantemente una volta al giorno e di aspettare… erano semi desiderosi di vita: non mi avrebbero deluso!
Ogni sera con poca convinzione andavo ad innaffiarli finché sabato pomeriggio il miracolo: erano nati ben 29 giarasolini! Li ho contati uno ad uno e ho cominciato a comunicarlo al mondo intero… i miei girasolini! È stata la prima volta che ho piantato un seme (proprio uno non era, ma non credevo venissero al mondo tutti! In ogni caso devo spiantarli, sono troppo fitti!). E ho assistito passo dopo passo alla loro nascita, in alcuni casi favorendola, perché ho spostato la piccola zolla di terra che loro spingevano per poter venire fuori. Io credevo che il seme restasse sotto terra, invece la pellicola di cui esso è rivestito fuoriesce e da lì prendono vita due foglioline. Sarà ovvio e scontato, ma per me non lo era e ne sono rimasta affascinata.
Ieri pomeriggio erano diventati 70, a tal punto che sto prendendo in seria considerazione l’idea di regalarli. Chi li vuole? I girasoli della speranza. Faranno i fiori ad ottobre, ma che importa? Fioriranno!

girasolini particolare

girasolini


Miracolo della vita

5 gennaio 2008

anne-geddes.jpg

Davanti a un bimbo appena nato il cuore sussulta di gioia.
E’ il miracolo della vita. La vita che si perpetua, la vita che si rinnova, la vita che anela alla vita.
Gli occhi si schiudono e brillano di lacrime. Sono lacrime di vita.
E’ segno di speranza, è gioia di continuità.
Benvenuto tra noi, Emanuele!
E per chi tanti anni fa è nato in questo stesso giorno, il tuo primo sorriso sia di buon auspicio.


E’ Natale!

25 dicembre 2007

Appena rientrata a casa dalla messa di mezzanotte.
E’ Natale! La festa dell’intimità, della vera luce.
L’intimità della vita di Dio che si fa, in Cristo, vita dell’uomo: la luce di una nuova speranza, la gioia della salvezza.
E’ il mistero del Natale.
In quel bambino disteso sulla paglia in una mangiatoia riconosciamo il figlio di Dio, venuto al mondo per salvarci. Apriamogli la mente e il cuore, perché abiti in noi e ci trasformi.

luna_palma0001.jpg